Archivia Luglio 2020

Spengo la mia 1° candelina

COMPIO UN ANNO e lo festeggio come fossero 20.

I 29 luglio del 2019 ho aperto il mio studio “Lavinia Ziggiotto Studio Tributarista”, piena di speranze e con l’adrenalina alle stelle.

Dopo tanti anni da dipendente e socia, meritavo una carriera che mi somigliasse, tutta mia.

Avevo raggiunto un livello di competenze sufficiente per poter fare il salto, anche se il mio modus operandi avrebbe preso una direzione decisamente diversa, da come ero abituata.

Potevo rischiare nel preferire il rapporto umano al numero di clienti.

Suona strano, vero?

Chiunque può chiedersi perché le relazioni possono diventare un fattore di rischio per un’azienda. La risposta sta nei numeri, ( tornano sempre ) e l’equazione è questa:
+ clienti – tempo per loro.

Io volevo l’esatto opposto!

In un anno ne sono successe di cose e recentemente le abbiamo vissute sulla nostra pelle.
Posso confermare che le persone non vogliono essere seguite SOLO per risolvere problemi, vogliono ANCHE essere ascoltate e comprese.

Ho cercato soluzioni ad personam, tentato di vestire i loro panni e camminato spesso con le loro scarpe anche se portavano il 44 di piede o avevano un tacco 12.

Ho conosciuto molte persone con storie ordinarie di vita comune e storie pazzesche da sceneggiare. Grazie a loro sono cresciuta.

Non punto su un portafoglio di clienti copioso, piuttosto su un bagaglio ricco di storie, di emozioni che mi arricchiscono ogni giorno e confermano che la scelta del 29 luglio di un anno fa è stata quella giusta.

Continuerò restando fedele al mio credo: NON SI VIVE DI SOLO LAVORO

La mia famiglia viene prima di tutto e di tutti, sono una mamma imprenditrice con dei valori radicati che non intendo tralasciare per il Dio Denaro.

Forse è il motivo per cui ho creato empatia con ognuno dei miei clienti, comprendo le difficoltà quotidiane, i momenti di crisi e le preoccupazioni che viviamo ogni giorno.

Il mio compito è quello di rendere la vita più serena, mettendo in campo le mie competenze e l’abilità nello scovare quel benedetto ago nel pagliaio che risolve ogni cosa.

Ringrazio di cuore la mia famiglia che ha compreso appieno il percorso che ho intrapreso, i miei collaboratori sempre disponibili a sostenermi, i miei clienti che pazientemente hanno creduto nella risoluzione di molti problemi.

Auguro a me stessa altri 100 anni di carriera e spengo la mia prima candelina con un sorriso, dedicando questo momento a tutti voi.

GRAZIE DI CUORE

Lavinia Ziggiotto